Pesce crudo in gravidanza, perché rinunciare?

Ne andiamo pazze… ma ci dicono che aspettando un bambino non lo possiamo mangiare. Sarà proprio vero?

Tartare di gamberi, alici marinate, carpaccio di salmone… per non parlare del sushi. Il pesce crudo in gravidanza è spesso dipinto come un frutto proibito e intensamente desiderato, soprattutto avendo le voglie!

Il dottor Dario Mazzonello viene però in nostro aiuto, facendo un po’ di chiarezza sulla questione e indicandoci come soddisfare i nostri palati raffinati.

💌 Lettera del dottore

Mia cara amica, grazie per avermi interpellato sull’interessante questione.

Una donna come te saprà sicuramente apprezzare un buon piatto a base di pesce crudo, eppure vi possono essere delle insidie nascoste che non ci vietano di mangiare bene, ma ci impongono di fare la dovuta attenzione.

Iniziamo però col dire che…

Il pesce crudo in gravidanza fa bene!

Ogni settimana dovresti portare in tavola almeno due piatti a base di pesce, perché sono irresistibilmente squisiti, nonché praticamente privi di carboidrati e ricchi di proteine utili al tuo organismo. Il pesce è un alimento cardine della dieta mediterranea e in esso troviamo i famosi Omega-3: i grassi “buoni” che ci aiutano a ridurre il colesterolo e fanno da nutrimento al cervello. Questo ovviamente vale anche per i piatti crudi… con una importantissima precisazione!

La cottura provoca l’alterazione o la perdita di alcuni di questi nutrienti, che ovviamente nel pesce crudo vengono conservati. Tuttavia, sempre la cottura può essere in certi casi un eccezionale alleata. Ne sono un esempio i frutti di mare… buonissimi per carità, ma possibili portatori di brutte sorprese: i molluschi filtrano l’acqua del mare e accumulano batteri e virus eliminabili solo attraverso una corretta cottura!

Un vizio anche in dolce attesa

Se hai appena scoperto di essere incinta e domani c’è la tua serata sushi con le amiche… beh, non disperare! Non prendere la gravidanza come un limite, ma come uno sprone per informarti meglio su ciò che ti circonda, incluso il cibo. Il pesce crudo in gravidanza non è fra gli alimenti da evitare, oramai lo abbiamo capito, e questo vale anche per il periodo dell’allattamento. La tua dieta, e quindi anche quella del tuo bebè, diventerà così ancora più sana grazie agli Omega-3 e alle proteine! L’importante è stare ben attenta a ciò che mangi: informati sempre sulla provenienza del pescato e vai a cena in locali ben recensiti e che sanno come lavorarlo.

Il pesce crudo è infatti commestibile solo dopo il processo di abbattitura: si tratta di un congelamento prolungato utile a eliminare possibili residui di batteri e virus.

Dovresti poi ridurre o ancor meglio evitare i tipi di pesce troppo grasso (come l’orata, la spigola e il salmone) o quelli molto ricchi di mercurio (come il pesce spada, lo squalo e il tonno). Al contrario, sono ottimi i pesci come il merluzzo, il nasello e la platessa, peraltro tipici dei nostri mari!

Conosci il “mal di sushi”?

Una corretta conservazione e preparazione dei piatti a base di pesce crudo è anche un ottimo stratagemma per evitare conseguenze inattese. Non solo nausea e dolori addominali, tipici dell’intossicazione alimentare, ma anche da questo famigerato male dal nome all’apparenza un po’ buffo.

Con “mal di sushi” si indicano le antiestetiche macchie della pelle frutto della reazione ad alimenti abbattuti male o addirittura non trattati. Ma non ti scoraggiare: se sei una cuoca esperta e vuoi preparare i tuoi migliori piatti a base di pesce crudo senza effetti indesiderati, allora puoi prendere le giuste precauzioni. Anche nel caso tu o una tua ospite siate incinte, puoi procedere tu stessa all’abbattitura: devi congelare il pesce fresco per almeno 4 giorni essendo sicura che il tuo freezer sia in grado di mantenerlo sempre a una temperatura di -20 °C o inferiore. Passato questo periodo potrai scongelarlo per procedere subito alla preparazione del piatto.

Ormai è chiaro: la gravidanza non ti priverà di un piatto di pesce preparato a regola d’arte!

Buon appetito!

Dott. Mazzonello

Grazie mille Dott. per questi preziosi consigli!

E a te cara amica, se volessi anche abbinare un buon bicchiere di vino bianco al tuo piatto di pesce, ma essendo incinta non sapessi come fare, allora ti consiglio di leggere anche:

Alternativa all'alcol

Mi raccomando, se questo articolo ti è piaciuto, allora aiutami a condividerlo e lascia un commento ?

Il tuo supporto e importante ?

Baci baci,
Sexy Mamma

.

Le informazioni fornite su questo sito web hanno natura generale e sono pubblicate con uno scopo puramente divulgativo, pertanto non possono sostituire in alcun caso il parere del tuo medico, o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.